DOMUS

Una nuova casa, un progetto innovativo per sostenere i processi d’inclusione delle persone affette da sindrome di Down

Promosso da Fondazione Roma Solidale, Fondazione Italiana Verso il Futuro e Associazione Italiana Persone Down – Sezione Roma, il progetto “Domus” intende offrire risposte innovative e di qualità all’esigenza di vita adulta autonoma e indipendente che le persone con disabilità, unitamente alle loro famiglie, esprimono con crescente consapevolezza e determinazione.

Esso raccoglie e valorizza la precedente esperienza di “Noi in Borgo”, servizio attivato nel 2005 per sperimentare in un contesto analogo a quello di una “casa famiglia” uno spazio abitativo ed educativo in cui imparare a gestire la propria vita quotidiana in modo autonomo e integrato nella comunità locale.

Il modello operativo prevede cinque interventi a carattere abilitativo/riabilitativo: percorsi individuali, weekend, settimane residenziali “casa settimana”, consulenza a coppie di persone con sindrome di Down, avvio di residenze permanenti a bassa assistenza.

Dal mese di aprile 2013, Domus è a Roma, in via Ludovico Muratori,15 nelle vicinanze del Colosseo, presso un appartamento reso disponibile da Roma Capitale e identificato tra i beni confiscati alle organizzazioni di tipo mafioso.

Promuovendo una nuova vision rispetto alle disabilità, Domus ribalta la tradizionale modalità di ricerca di soluzioni residenziali: ponendo al centro la persona, il progetto sperimenta iniziative di avviamento alla residenzialità per giovani e adulti con disabilità cognitiva e con sindrome di Down.

Domus realizza percorsi di empowerment per piccoli gruppi, nella logica della personalizzazione, della gradualità del tempo e dell’integrazione nella comunità locale. In questo senso, Domus si configura come un progetto innovativo in tema di promozione e sviluppo delle persone con disabilità, capace di cogliere la sfida del “Dopo di Noi”, attraverso un approccio multistakeholder, a vocazione sistemica e riflessiva.

Roma Solidale svolge funzione di monitoraggio e garanzia istituzionale del funzionamento del progetto in relazione agli obiettivi condivisi.