CALCIO SOLIDALE

Una rete, una città, il nostro campo

Il Calcio come “leva sociale”

PERIODO DI RIFERIMENTO: dal 2015

Allo scopo di valorizzare la forza aggregativa rappresentata dallo sport ed in particolare dal gioco del calcio, Fondazione Roma Solidale onlus, in stretta connessione con Roma Capitale, ha promosso sin dal 2013 un’innovativa azione di welfare generativo tesa a coinvolgere i tanti soggetti che si occupano di calcio nel sociale.

In tale contesto e quale primo passo di un impegno concreto, Roma Solidale ha avviato nel 2013 il sostegno dell’esperienza sportiva rappresentata dall’FRS Sporting United, compagine calcistica composta principalmente da rifugiati e migranti, ma anche da italiani, nell’ottica dell’intercultura e quale simbolo di accoglienza e meticciato.

Nell’ottica di valorizzare il Calcio quale “leva sociale” in grado di promuovere inclusione sociale e benessere comunitario, nasce una collaborazione tra soggetti sportivi e sociali operanti nella città: l’esito del percorso è la creazione della prima rete del Calcio Solidale in Italia e in Europa, nata dall’esigenza di condividere e dare visibilità alle esperienze emergenti quali esempi positivi e modelli trasferibili, recuperando valori ormai smarriti nel circuito del “Calcio mediatico”. La Rete del Calcio solidale viene presentata il 17 aprile 2015 presso la Sala Conferenze dello Stadio Olimpico, alla presenza di 500 persone (bambini, atleti, familiari, volontari, operatori economici e sociali).A partire dal nucleo iniziale di realtà aderenti, la Rete del Calcio Solidale ha già coinvolto decine di organizzazioni romane, estendendo da subito il proprio raggio d’azione per comprendere numerose altre esperienze significative presenti sul territorio nazionale.

Il 26-27-28 maggio 2016 si è tenuto a Roma, presso Cinecittà Studios, “CALCIO SOLIDALE inFEST 2016 – Primo Festival Nazionale del Calcio Solidale”. L’evento, promosso da Fondazione Roma Solidale onlus in collaborazione con Roma Capitale e la Rete del Calcio Solidale, con il patrocinio di AGIS Scuola, ha rappresentato – mediante un programma ricco e articolato in meeting socio-sportivi ed eventi spettacolari – il legame virtuoso tra pratica sportiva, inclusione di persone vulnerabili e benessere del territorio.

Calcio Solidale promuove connessioni di rete nel contesto delle comunità locali, mirando a far dialogare mondi diversi, allo scopo di sostenere lo sviluppo del territorio attraverso il protagonismo dei giovani e delle persone in condizioni di vulnerabilità (persone con disabilità, pazienti psichiatrici, soggetti a rischio marginalità, migranti e rifugiati, minori e anziani, uomini e donne).

Calcio Solidale valorizza lo strumento del Calcio per “fare comunità”.

Vai al sito