Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica

Giovani in campo: l’evento di metà progetto

Domenica 16 dicembre, presso la Casa del Cinema di Villa Borghese, sono stati premiati i vincitori selezionati all’interno della sezione “Calcio Solidale” dell’ International Film Fest “Roma Film Corto”, X^ edizione.

La sezione del concorso cinematografico dedicato al Calcio Solidale rientra nell’ambito del progetto “GIOVANI IN CAMPO, sperimentazione di Calcio Solidale Interculturale e Integrato per giovani cittadini sani, attivi, responsabili” promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale e Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute, in stretta connessione con Fondazione Roma Solidale onlus.

Il premio al miglior cortometraggio Calcio Solidale, giudicato da una Giuria dei Giovani e delle Giovani, è andato a: PURA PASSIONE di Luca Lucini.

MOTIVAZIONE: attraverso una messa in scena di provata professionalità, un piccolo film che, evitando esasperazioni e retorica, racconta la vitalità, la simpatia, la bellezza, la purissima passione per il calcio di un gruppo di ragazze normali.

La menzione speciale Cortometraggio Calcio Solidale è andata a: VOLEVO ESSERE IMBRIANI di Umberto Rinaldi.

MOTIVAZIONE:  per la capacità di raccontare un aspetto il più delle volte ignorato e sconosciuto del calcio professionistico, facendo emergere il lato umano ed i valori più autentici di uno sport popolare per motivi spesso solo spettacolari.  

 

IL PROGETTO

“GIOVANI IN CAMPO, sperimentazione di Calcio Solidale Interculturale e Integrato per giovani cittadini sani, attivi, responsabili” è nato con lo scopo di promuovere il protagonismo dei giovani, con particolare riferimento agli adolescenti in condizioni di vulnerabilità e/o che vivono in contesti familiari disgregati, e a valorizzare lo strumento del Calcio per “fare comunità”. Per l’intero anno scolastico 2018/2019, il progetto articolerà le seguenti attività: 1) MEETING SPORTIVI E AGGREGATIVI presso le scuole e presso i centri sportivi di quartiere, con particolare riferimento ai tornei di Calcio Integrato, di Calcio Misto, di Calcio Interculturale, con la partecipazione di testimonial e dei soggetti sociali e sportivi attivi in materia; 2) CONCORSO FOTOGRAFICO sul tema “Calcio e Sociale”, partecipato dagli studenti; 3) EVENTO DI META’ PROGETTO in collaborazione con International Film Fest “Roma Film Corto”, 9/16 dicembre 2018: rassegna di cortometraggi sul tema “Calcio e Sociale” valutati da una Giuria Popolare costituita da studenti. 4)  ATTIVITA’ DI MAPPATURA E RICOGNIZIONE DELLE ESPERIENZE; 5)  EVENTO CONCLUSIVO, con restituzione risultati e premiazione partecipanti (le scuole convolte, gli studenti e le classi, le squadre, i soggetti sportivi e sociali, i prodotti realizzati) per tutte le categorie: fotografia, cortometraggi, tornei; riflessioni, report, testimonianze.   Il Calcio, per sua natura carico di elementi simbolici immediatamente condivisibili tra le persone e così interno alla cultura del nostro paese, rappresenta un potente passe-partout, una “lingua” comprensibile a tutte e a tutti, ovunque, in grado di parlare alla testa e al cuore, di radicare in profondità valori e sentimenti, in quanto capace di abbattere barriere fisiche, linguistiche e culturali per innescare processi di riscatto sociale, divenendo esperienza di uguaglianza, laboratorio di integrazione e partecipazione collettiva. Promossa da Roma Capitale e Fondazione Roma Solidale onlus, e presentata il 17 aprile 2015 presso la Sala Conferenze dello Stadio Olimpico, la prima rete del Calcio Solidale in Italia e in Europa nasce dall’esigenza di condividere e dare visibilità alle esperienze emergenti quali esempi positivi e modelli trasferibili, recuperando valori ormai smarriti nel circuito del “calcio mediatico”.