Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica

Progetto P.R.I.S.M.A.

L’archeologia è una scienza duttile, su cui è possibile costruire contemporaneamente progetti individuali e di gruppo: la sua forza è la necessità di utilizzare ed integrare abilità intellettuali, fisiche, e relazionali. Le molteplici azioni legate al contesto dell’archeologia si sposano bene con obiettivi sociali e riabilitativi, comprendendo momenti in cui è necessaria la forza “gruppo” ed altri dove la diversificazione dei compiti è essenziale per completare il lavoro con successo.

E’ a partire da tale assunto che la Fondazione ha inteso avviare nel 2014 la partnership con la Cooperativa Sociale Integrata “Conto Alla Rovescia” e l’Associazione Culturale “Heritage Experience” allo scopo di definire e realizzare un’attività riabilitativo – formativa che, sostenendo le prospettive occupazionali degli utenti del Dipartimento di Salute mentale della ASL Roma B, porti alla valorizzazione dell’area del parco di Settecamini, parte del patrimonio archeologico della cintura suburbana nel quadrante sud-est della Capitale.

Gestito dalla cooperativa Conto alla Rovescia grazie ad una specifica convenzione firmata con l’Asl Roma B, il sito archeologico è caratterizzato dalla presenza di importantissimi reperti, attraversato com’è da una tratta di oltre 80 metri dell’antica via Tiburtina di epoca romana, riportata alla luce negli ultimi anni: il progetto PRISMA mira in questo senso a porre in essere un percorso formativo volto a creare le condizioni per aumentare la fruibilità da parte del pubblico del percorso archeologico con l’offerta di servizi di vario tipo, il tutto in sinergia con la Sovraintendenza interessata. Tutto ciò grazie all’impiego – accompagnato ma nell’ottica dello sviluppo dell’autonomia – dei pazienti del Centro Diurno “Ornitorinco” della ASL Roma B, i quali vengono da molti anni formati dalla Cooperativa “Conto Alla Rovescia” nel laboratorio dedicato presente nel Parco adiacente; in questo modo il percorso riabilitativo di formazione trova un naturale ambito di inserimento nel contesto della comunità locale, valorizzando risorse umane e archeologiche del territorio.