Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica

“TERZO TEMPO”, progetto sperimentale per il rafforzamento della rete cittadina dei Centri Anziani: al via la ricognizione delle esperienze e dei bisogni formativi

Promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale e Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute, in stretta connessione con Fondazione Roma Solidale onlus, l’iniziativa mira al potenziamento della rete dei Centri Anziani e alla valorizzazione della figura dei Coordinatori Municipali, mediante azioni di aggiornamento, formazione e approfondimento tematico.

Nelle prossime settimane i Centri Anziani cittadini parteciperanno a una ricognizione finalizzata a far emergere le buone prassi territoriali e alla rilevazione degli specifici bisogni formativi.

Nella fase successiva, si entrerà nel vivo degli appuntamenti seminariali volti ad approfondire tematiche quali le nuove normative in materia associativa, gli adempimenti contabili e le procedure rendicontative.

L’Amministrazione capitolina intende, attraverso questo e altri progetti, valorizzare le risorse ottenute grazie all’abbattimento degli sprechi per costruire percorsi di partecipazione e condivisione a favore delle persone anziane. Con questo obiettivo investe i risparmi derivanti dalle procedure pubbliche di gara riguardanti servizi per anziani (ristorazione, lavanderia, cohousing, case di riposo H 24), pari a 162mila euro, con l’intento di sviluppare una maggiore apertura dei Centri Sociali Anziani ai territori di riferimento.

Roma Capitale ospita 151 Centri Sociali Anziani per un totale di circa 90mila iscritti, in prevalenza con oltre 70 anni di età. Nelle strutture vengono svolte attività ricreative sociali, culturali e iniziative per promuovere l’invecchiamento attivo delle cittadine e dei cittadini anziani.