Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica

LEGGE 285/97

Il progetto, attuato dalla Fondazione Roma Solidale onlus e promosso dal Dipartimento Politiche Sociali Sussidiarietà e Salute, è finanziato con risorse della legge 285/97 nel quadro del Programma di interventi integrato teso alla promozione di diritti ed opportunità per i minori finalizzato alla prevenzione del disagio minorile nel territorio di Roma Capitale.

Il progetto sviluppa azioni di prevenzione e contrasto del fenomeno mirando a potenziarne gli impatti e gli ambiti di intervento. In particolare si propone di aumentare la capacità della comunità locale di intercettare le problematiche socio-educative degli adolescenti maggiormente vulnerabili, sperimentando nuove metodologie per la socializzazione dei giovani in età adolescenziale in condizioni di disagio socio-culturale.

L’intervento mira inoltre a realizzare una ricognizione e uno studio delle pratiche più significative di animazione sociale, a sensibilizzare sulle problematiche degli adolescenti mediante campagne informative ad hoc, ad accompagnare pre-adolescenti e adolescenti che hanno abbandonato i sistemi formali di istruzione e formazione, e che versano in condizioni di disagio socio-culturale, in percorsi educativi non formali e di orientamento verso occupazioni che possono anche offrire migliori prospettive di inserimento lavorativo, a rafforzare il lavoro in rete tra i servizi socio-educativi, le imprese sociali e le organizzazioni della società civile che si occupano di adolescenti in difficoltà e se ne prendono cura, a favorire l’aggregazione degli adolescenti attraverso attività ludico-ricreative (attività sportive, attività multifunzionali integrate con le terapie assistite con gli animali, comunemente indicate come Pet Therapy).

Si prevede il coinvolgimento di almeno 300 pre-adolescenti e adolescenti che abbiano abbandonato i sistemi formali di istruzione e formazione e che versano in condizioni di disagio psicosociale e socio- culturale.

Saranno sperimentate azioni di integrazione, prevenzione, recupero e orientamento a favore di almeno 100 ragazze/i in condizioni disagio psicoemotivo, valorizzando le metodologie della pet therapy e saranno attivate, per circa 300 famiglie, azioni di sostegno e affiancamento nei percorsi di integrazione degli/delle adolescenti in condizioni di disagio.